Antipasti/ Piatti unici/ Pizze, focacce e torte salate

La mia Tarte Flamiche ai porri per il “Club del 27”

Ed eccoci al secondo appuntamento con il Club del 27. Questo mese le ideatrici di questo bellissimo Club ci hanno tentato con delle bellissime e buonissime Pie, completamente in linea con il tema della sfida del mese: una Terrina meravigliosamente vintage, ideata e proposta da Giuliana del blog La Gallina Vintage (appunto :)).

Riassumendo, per chi si fosse perso la puntata precedente, il Club del 27 è una costola dell’MTChallenge che nasce con l’intento di dare il giusto lustro e per far conoscere come meritano moltissime delle ricette che sono venute fuori grazie alla passione, al lavoro e alla conoscenza dei membri dell’MTC. Parlo ovviamente delle ricette delle Sfide del mese. E questa è anche un’opportunità per chi come me non ha il ditino più veloce del west di aggiudicarsene qualcuna, visto che abbiamo libertà di scelta totale su quale e quante farne 🙂

Questo mese sono stata incuriosita dalla Tarte Flamiche, che non conoscevo per niente:

“La tarte flamiche è un tipo di tarte diffusa fra Belgio e Francia, specialmente nelle regioni del Nord-Passo di Calais e Piccardia.

Ne esistono diverse versioni, fra cui quella dinantaise (che prende il nome dalla città belga di Dinant), a base di formaggio magro e uova, quella au maroilles, diffusa soprattutto nella regione del Nord-Passo di Calais, che consta di una pasta lievitata su cui si adagia un intero formaggio maroilles tagliato a fette senza togliere la crosta, e la tarte flamiche ai porri, diffusa in entrambe le regioni francesi (con l’aggiunta di salmone fresco in alcune versioni piccarde). 

La differenza sostanziale fra le versioni belga e francesi sta soprattutto nella base della tarte: in Belgio si tratta di pasta lievitata, mentre in Francia di pasta brisée o pasta sfoglia, ad eccezione della tarte au maroilles, che ha per base una pasta lievitata, ma è una torta francese; non a caso, però, è originaria della Regione del Nord-Passo di Calais, geograficamente e gastronomicamente più vicina al Belgio che alla Francia, per molti versi.
Il merito di aver fatto conoscere la tarte flamiche ai porri al di fuori del territorio francese va a Julia Child, e se ne trova una ricetta nel suo famoso libro “Mastering the art of French Cooking”, nato con l’intento di far conoscere la cucina francese oltreoceano.” (fonte blog MTC)
Print Recipe
La Tarte Flamiche ai porri
Porzioni
6/8 porzioni
Ingredienti
Per la base
  • 250 g farina 00
  • 125 g burro
  • 60 ml acqua fredda
  • 1 pizzico sale
Per il ripieno
  • 60 g burro
  • 500 g porri
  • 60 g creme fraiche
  • 5 uova intere
  • sale
  • pepe
Porzioni
6/8 porzioni
Ingredienti
Per la base
  • 250 g farina 00
  • 125 g burro
  • 60 ml acqua fredda
  • 1 pizzico sale
Per il ripieno
  • 60 g burro
  • 500 g porri
  • 60 g creme fraiche
  • 5 uova intere
  • sale
  • pepe
Istruzioni
Per la base
  1. Aggiungete il burro alla farina e lavorare con le dita fino a creare un composto sabbioso, poi unire il sale e l'acqua poco per volta.
  2. Amalgamate bene fino a formare un composto liscio. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare un'oretta.
Per il ripieno
  1. Pulite i porri e tagliateli a rondelle sottili. Fate scaldare il burro e mettete i porri in padella facendoli stufare a fuoco basso, evitando che si rosolino troppo ma lasciandoli asciugare bene in modo che perdano completamente l'acqua di cottura. Aggiustate di sale e pepe e lasciate raffreddare.
  2. Mescolate le uova, la creme fraiche, il sale e il pepe.
Assemblamento e cottura
  1. Stendete la pasta e foderate una tortiera imburrata e infarinata. Bucherellate il fondo. Disponete i porri raffreddati e versatevi sopra il composto di uova. Cuocete a 180°C per circa 30 minuti.

Archivi

You Might Also Like

41 Comments

  • Reply
    Pattipatti
    27 marzo 2017 at 9:44

    Claudia che bontà è questa tarte…. sono stata indecisa fino all’ultimo, mi faceva proprio gola. Mi piace la tua versione bella alta, ricca, con la crust liscia liscia…. Complimenti! Un bascione e buona settimana <3

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:19

      Io a dire il vero ero indecisa tra altre due (la Pasqualina e l’Erbazzone)…poi come si dice: tra i due litiganti…..:)
      Grazie mille

  • Reply
    Manu
    27 marzo 2017 at 10:34

    Questa tarte è golosissima e mi piace moltissimo, apprezzo il gusto che i porri danno a queste preparazioni
    bravissima

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:18

      Grazie mille!!

  • Reply
    Tina
    27 marzo 2017 at 10:42

    Non vale! Non puoi mettere impunemente in bella vista una fetta di tarte flamiche così goduriosa!!! Fa venire un’acquolina…..

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:18

      Uno dei complimenti più belli che mi potevi fare 🙂
      Un abbraccio

  • Reply
    Ross
    27 marzo 2017 at 11:00

    Grazie per la bella spiegazione, la tua versione è proprio golosa. Brava!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:18

      Grazie mille!!

  • Reply
    Micaela Ferri
    27 marzo 2017 at 12:57

    Non credo di poter arrivare alla fine della ricetta, visto l’orario in cui mi sono decisa a venire a leggerla! Mi è venuta una super fame! Bellissima.

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:18

      Ed anche buonissima!!! Grazie per essere passata!!

  • Reply
    camilla
    27 marzo 2017 at 13:04

    Bellissima la tua tarte flamiche e chissà che buona!
    Stupende anche le fotografie 🙂

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:16

      Grazie mille Camilla!!!
      La torta era buonissima, grazie per le tue parole!!! Da rifare quanto prima!!

  • Reply
    Tamara Giorgetti
    27 marzo 2017 at 14:46

    Bella Claudia, è venuta molto bene e poi la bontà dei porri è unica, pensa la sto facendo in questo momento per cena, adoro i porri e spesso frittata o una bella torta, sono un ottima cena 🙂

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:15

      Hai proprio ragione:) E’ stata la nostra cena e il nostro pranzo per un paio di giorni….ma non mi ha mai stancata:)
      BAci

  • Reply
    alessandra
    27 marzo 2017 at 15:13

    Resta una delle migliori torte salate mai assaggiate in vita mia. Tant’e’ che la preparo appena possibile. Complimenti per la scelta!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:15

      Grazie Alessandra:)

  • Reply
    Erica
    27 marzo 2017 at 19:11

    A quest’ora con un bel bicchiere di vino bianco ci starebbe proprio bene.
    Bellissima
    Ciao Erica

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:13

      Grazie mille!! Eh si, hai proprio ragione, col vino bianco (magari fresco) ha il suo perchè 🙂
      A presto
      Claudia

  • Reply
    Elena
    27 marzo 2017 at 19:38

    Bellissima la tarte e meravigliose le foto… 🙂

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:11

      Grazie mille!!

  • Reply
    Daniela
    27 marzo 2017 at 23:46

    Bellissima e gustosa. Complimenti!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:11

      Grazie:) Davvero buonissima!!

  • Reply
    Paola
    28 marzo 2017 at 7:20

    Praticamente io la adoro ed è grazie alla flamiche che oggi mangio porri. Mi serviva una full immersion in questa tarte per farmeli scoprire 🙂

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:11

      Io li conosco e uso da tempo, ma devo ammettere che non conoscevo questa Tarte.
      Un abbraccio

  • Reply
    Ale - Dolcemente Inventando
    28 marzo 2017 at 10:08

    adoro i porri e li amo soprattutto in ricette del genere. brava Claudia!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      28 marzo 2017 at 12:10

      Grazie Alessandra:)
      Anche a me piacciono moltissimo e questa Tarte è qualcosa di meraviglioso!!

  • Reply
    Tiziana
    28 marzo 2017 at 15:20

    Questa sará la prossima …amo molto i porri! La tua é davvero molto bella . Complimenti Claudia

  • Reply
    Leila
    29 marzo 2017 at 0:53

    Complimenti 👍🏻👍🏻👍🏻

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      30 marzo 2017 at 10:48

      Grazie:)

  • Reply
    Alessandra
    29 marzo 2017 at 1:04

    La flamiche ha sempre il suo perché e questa tua versione è meravigliosa!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      30 marzo 2017 at 10:47

      Grazie mille Alessandra:)

  • Reply
    Monica
    29 marzo 2017 at 11:56

    Proprio come te non conoscevo questa tarte…ma ora il problema è che devo correre a comprare i porri!!!
    Che gola!!!

    Un abbraccio
    monica

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      30 marzo 2017 at 10:48

      Ah ah ahah ah…io li ho quasi sempre a casa:)

  • Reply
    Tritabiscotti
    29 marzo 2017 at 14:45

    Incuriosiva molto anche me, la tua mi fa venir ancor più voglia di provare!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      30 marzo 2017 at 10:48

      Ma grazie:)

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      3 aprile 2017 at 10:04

      Ma grazie mille!!!

  • Reply
    antonella
    29 marzo 2017 at 15:07

    Bravissima…viene fame solo a guardarla… 🙂

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      30 marzo 2017 at 10:49

      Grazie mille 🙂

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      3 aprile 2017 at 10:05

      Grazie:)

  • Reply
    barbara
    5 aprile 2017 at 16:48

    Sembra cucinata in un’altra epoca, la brisée sembra stesa direttamente nell’aria, a mani libere, senza mattarello…bellissima e sicuramente stra buona!

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      10 aprile 2017 at 10:13

      ma grazie per queste belle parole, poetiche oltre che molto lusinghiere:)
      Grazie davvero!!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais