Primi piatti

Una ricetta furbissima aka lasagne zucca e amaretti

Vi avevo preannunciato una ricetta furbissima fatta con il ripieno dei ravioli alla zucca

E questa lo è davvero. Quando penso al mio blog, cerco di essere il più possibile scevra da preparazioni “furbe”. Cerco di evitare di usare prodotti già pronti e se questo da un lato mi rende orgogliosa di quello che faccio, sicuramente in parte mi penalizza perchè, parliamoci chiaro: chi ha più tempo di preparare ogni singolo ingrediente che compone alcune delle ricette più buone della nostra tradizione?  La vita oggi è frenetica, corriamo in tutte le direzioni e spesso se ci fermiamo siamo davvero perduti perchè la stanchezza ci cade addosso tutta insieme e a quel punto non siamo più in grado di muovere un dito. D’altra parte non vogliamo – giustamente – rinunciare a portare in tavola qualcosa che sia il più possibile sano e genuino, e se dobbiamo ricorrere a qualche “trucco” non vedo che male ci sia 🙂

Per cui ecco a voi la mia ricetta furba per queste lasagne, in cui la sfoglia delle lasagne è stata comprata (leggete la nota per capire perchè suggerisco proprio quella sfoglia e non altre – non sto scrivendo un post sponsorizzato), la besciamella è fatta con il Bimby (ma ho messo anche la ricetta di quella tradizionale, senza “aiuti meccanici”) e parte del ripieno è stata ereditata da un’altra preparazione: in pochi minuti avremo la nostra ottima ricetta e saremo in grado di rilassarci mentre cuoce, pregustandola con un buon bicchiere di vino bianco in mano, seduti sul divano. 

Print Recipe
Lasagne zucca e amaretti
Porzioni
6/8 porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
  • 350 g polpa di zucca cotta
  • 25 g amaretti sbriciolati
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio sugo di mostarda mantovana + 1 cucchiaio di frutta della mostarda tritata
  • cannella in polvere
Per la besciamella
  • 1000 ml latte intero
  • 100 g farina
  • 50 g burro
  • noce moscata
  • sale
Per assemblare
  • 1 confezione sfogliagrezza giovanni rana
  • parmigiano grattugiato
Porzioni
6/8 porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
  • 350 g polpa di zucca cotta
  • 25 g amaretti sbriciolati
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio sugo di mostarda mantovana + 1 cucchiaio di frutta della mostarda tritata
  • cannella in polvere
Per la besciamella
  • 1000 ml latte intero
  • 100 g farina
  • 50 g burro
  • noce moscata
  • sale
Per assemblare
  • 1 confezione sfogliagrezza giovanni rana
  • parmigiano grattugiato
Istruzioni
Preparate il ripieno (meglio il giorno prima)
  1. Tagliate a fette la zucca, privatela di semi e filamenti e cuocerla in forno caldo (180°C) per circa un'ora.
  2. Una volta cotta lasciatela raffreddare dentro uno scolapasta in modo che perda tutti i liquidi.
  3. Una volta fredda eliminate la buccia, passate la polpa al passapatate e mettetela di nuovo a riposare in uno scolapasta (in modo da essere sicuri di aver eliminato quanti più liquidi possibile).
  4. Unite alla zucca gli amaretti sbriciolati, un pò di noce moscata, il sugo della mostarda e un paio di cucchiai di frutta della mostarda tritata ed il parmigiano grattugiato.
  5. Per ottenere un ripieno più saporito sarebbe preferibile prepararlo il giorno prima.
Preparate la besciamella
  1. Inserisci nel boccale del Bimby il latte, la farina, il burro, il sale e la noce moscata. Cuocete 12 min. 90° vel 4.
  2. Se non avete il Bimby: mettete a scaldare in un pentolino il latte. A parte fate sciogliere il burro a fuoco basso, poi spegnete il fuoco e aggiungete la farina tutta in una volta mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.
  3. Rimettete sul fuoco dolce e cuocete fino a che il composto non diventa dorato, versate poco latte caldo sul composto (roux) per stemperare il fondo, poi unite anche il resto piano piano in modo che non si formino grumi.
  4. Mescolate il tutto energicamente con la frusta. Cuocete la besciamella per 5-6 minuti a fuoco dolce, o comunque il tempo necessario a farla addensare .
Assemblate la lasagna
  1. Unire la besciamella con il composto di zucca.
  2. Prendere una pirofila grande più o meno quanto le sfoglie delle lasagne e cospargere sul fondo un paio di cucchiai di composto di zucca e besciamella.
  3. Alternare quindi le sfoglie delle lasagne, il composto di zucca e besciamella e abbondante parmigiano grattugiato fino a che non avrete terminato tutti gli ingredienti, finendo con il parmigiano.
  4. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per la prima mezz'ora coperto, poi per 20 minuti scoperto.
  5. Far riposare una decina di minuti prima di servire.
Recipe Notes

Una nota per quel che riguarda la sfoglia fresca: ho scritto il tipo di sfoglia da utilizzare non perchè la stia pubblicizzando ma perchè, tra le tante sfoglie (fresche o secche) che ho usato questa per me è la migliore.

Se volete un risultato più fine potete usare la sfoglia fine sempre di Giovanni Rana, ma anche la Sfoglia Grezza andrà benissimo.

Io non la sbollento prima di usarla, ma nulla vi vieta di farlo se siete abituati 🙂

Archivi

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Simona
    7 aprile 2017 at 10:04

    quanto hai ragione!
    ma da quando ho il blog è un po’ una sfida sia con me stessa che con il tempo, che all’inizio ne avevo di più ora c ho infilato tante di quelle cose , inoltre con avvenimenti che ogni giorno mi cambiano le priorità…è davvero difficile gestirlo..però tengo duro e non mollo.
    mi intrigano parecchio queste lasagne anche se non amo particolarmente gli amaretti..ma sarei davvero curiosa di assaggiarne una forchettata….posso? 😉
    buon week end

    • Reply
      lapagnottainnamorata
      10 aprile 2017 at 10:11

      Ciao Simona:) anche io da quando ho cominciato a lavorare non ho più molto tempo…ma alla fine quando una passione è così forte e ti prende cosi tanto si trova sempre un pizzico di tempo, e si diventa più organizzate e più veloci:D Fidati che gli amaretti in questa preparazione stanno proprio bene, anche a me normalmente non piacciono un granchè, ma qui danno quel non so che…. un abbraccio e buona settimana!!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais