Melanzane sott’olio

Lo so.

I miei post iniziano quasi sempre con un ricordo legato ai miei genitori o alla mia infanzia…non posso farci nulla se i miei migliori ricordi culinari sono legati alla mia famiglia di origine (che per inciso è una di quelle famiglie in cui si possono trovare spesso alimenti genuini e prodotti in casa – magari altrui ma sempre homemade). Non fa eccezione la ricetta che vi propongo oggi: le melanzane sott’olio.

Non è difficile oggi trovare le melanzane sott’olio nella grande distribuzione, più o meno di qualità, più o meno costose… confesso che ne ho provati di diverso tipo, alla ricerca di quello specifico sapore che mi riportasse all’infanzia, di quella particolare consistenza che mai sono riuscita a trovare…fino a che non ho trovato questa ricetta di Cinzia del blog Il Forno Incantato.

Ho provato e riprovato la ricetta di Cinzia diverse volte (non perchè non mi convincesse, ma proprio perchè le melanzane finivano prestissimo :)) e questa è la mia versione difinitiva che dalla sua si differenzia in alcune piccole personalizzazioni 🙂 Continue reading “Melanzane sott’olio”

Roasted Grape and Rosemary Savory Goat Cheese Mini Tarts – Re-Cake 2.0 #17

Settembre, ultime scampagnate in montagna o al mare, o semplicemente in città organizzando passeggiate o pic-nic con gli amici.

La natura ci inizia ad offrire un sacco di meravigliosa frutta, e noi di Re-Cake 2.0 siamo rimasti incantati da questo particolare mix di sapori… venite a scoprire la nuova avventura!

Partiamo!

Continue reading “Roasted Grape and Rosemary Savory Goat Cheese Mini Tarts – Re-Cake 2.0 #17”

Latti da mangiare 2.0 – il mio menu per la storica fattoria Il Palagiaccio

E’ insolito che io “infili” due ricette in uno stesso post. Se lo faccio è perché le due ricette sono strettamente correlate (tipo pane e marmellata), questa volta invece se lo faccio è perché le due ricette fanno parte di un menu ideato per un contest.

Mi piace partecipare ai contest, non per il premio in realtà, perché ho una autostima talmente bassa che un argano non riuscirebbe a rialzarla. Mi piace perché mi viene dato un tema, e sono bravissima a seguire temi…soffro di horror vacui di fronte a una sfida troppo aperta, preferisco i paletti…per farvela un po’ più chiara, altrimenti non ci capiamo perché sono anche criptica oltre che con bassa autostima: se mi danno un ambito culinario nel quale muovermi (quindi ingredienti, o tema delle ricette) sono brava a muovermi, se mi danno il cosidetto “tema libero” soffro immensamente…un foglio bianco e nessuna parola con cui iniziare…il dramma di ogni scrittore tradotto in cucina 🙂

Il contest in questione è “Latti da mangiare 2.0” indetto dalla Storica Fattoria Il Palagiaccio: la fattoria è storica sul serio, risale al XIII secolo ed è situata a Scarperia in provincia di Firenze.

Possedimento degli Ubaldini, potente famiglia dell’epoca, citata anche da Dante nella Divina Commedia, il Palagiaccio ospitò nel corso dei secoli molte personalità di rilievo e conserva all’interno delle sue mura, mirabili affreschi ed opere d’arte. Oggi, oltre ad essere un importante centro di produzione lattiero-casearia di alta qualità con il latte del Mugello derivante da bovini di razze selezionate, ospita anche un interessante museo di attrezzi e macchine agricole ed è anche una fattoria didattica.

Per il secondo anno di seguito il Palagiaccio organizza questo contest, attraverso il quale mira a far conoscere la propria produzione casearia inviando direttamente a casa dei partecipanti al contest una selezione dei suoi formaggi più buoni: Gran Mugello, Tartufino del Mugello e Blu Mugello.

Io ho scelto per il mio menu l’abbinamento antipasto e primo piatto, utilizzando nell’antipasto il Gran Mugello Ubaldino e nel primo piatto il Tartufino del Mugello. Continue reading “Latti da mangiare 2.0 – il mio menu per la storica fattoria Il Palagiaccio”

Macaron salati con mousse al mascarpone e Salsiccia Passita Clai

E’ difficile trovare qualcuno cui non piaccia il salame, soprattutto se tagliato in fettine un pò spesse, accompagnate da una fetta di buon pane casereccio e un bicchiere di vino di quello buono. E lo è ancora di più quando i salumi in questione sono prodotti di qualità come nel caso dei Salumi Clai

Ma quando si tratta di dover trasformare il salame e renderlo protagonista di una ricetta golosa e gourmet, il discorso cambia notevolmente: è la sfida che lancia il  Contest Morsi d’Autore Clai. Un contest nato dalla collaborazione tra CLAI, rinomata società italiana specializzata nella produzione e commercio di salumi e IFOODuna realtà nata dal basso, dalla passione di donne e uomini che ogni giorno, dismessi i panni di avvocato, ingegnere o manager si trasformano in appassionati food blogger, unendosi in una cucina virtuale all’interno della quale condividere le proprie passioni per il vasto mondo del food, inteso come ricette, viaggi gastronomici e raccontato attraverso immagini di altissima qualità. Continue reading “Macaron salati con mousse al mascarpone e Salsiccia Passita Clai”

Insalata di fragole, feta, basilico e pane carasau

Questo mese il contest Sedici: l’Alchimia dei Sapori si occupa della Famiglia degli Speziati che comprende il Basilico, la Cannella, la Noce Moscata e i Chiodi di Garofano. Tra tutti ho scelto il basilico in abbinamento alla feta.

Il sapore forte della feta trova quasi “sollievo” nella nota fresca del basilico: davvero un connubio perfetto e che mi ha sorpresa. Ho preso la ricetta originale da qui, modificandola praticamente in nulla…ma quando qualcosa è già perfetto com’è perché variarla? 🙂  Continue reading “Insalata di fragole, feta, basilico e pane carasau”

Pastiera salata

Quest’anno avrei tanto voluto fare la pastiera….anzi RI-fare dal momento che sono due anni che la faccio….ma non ho avuto tempo. Davvero, non si tratta di una scusa….al momento il mio tempo si divide tra AS e PS (ANTE SCUOLA e POST SCUOLA – che avevate creduto ??!! :D)…dicevo, prima che le scuole iniziassero (la mia – privata – con un giorno di anticipo rispetto alle pubbliche) le tanto sospirate (e temute) vacanze di Pasqua mi sembrava di avere ancora molto tempo davanti….poi improvvisamente mi sono ritrovata con lo gnomo dentro casa, ed è stato come vivere dentro un film di quelli catastrofici tipo The day after tomorrow, Indipendence day, Twister e via discorrendo….

Oltre alla pastiera avrei voluto rifare la colomba (complice l’esercitazione in periodo natalizio con panettoni e pandori – che volete che vi dica…io continuo a provarci imperterrita con i grandi lievitati….prima o poi riusciranno anche a me 😀 ), la pastiera salata, l’uovo di pasqua….ma ad appena una settimana da pasqua mi sono resa conto che le mie pretese erano assurde e sopravvalutavano di gran lunga la realtà dei fatti e le mie capacità se non culinarie, sicuramente organizzative….e quindi ho dovuto fare una scelta…ed ho optato per provare la Pastiera, ma salata questa volta, prendendo la ricetta dalla stessa fonte da cui avevo preso un paio di anni fa quella della Pastiera dolce tradizionale: la pastiera salata di Clara del blog Pasta, Patate e Fantasia alla quale ho apportato solo una piccola modifica, la pasta brisèe di Michael Roux, che ho “adottato” dopo averla provata per una delle sfide dell’MTC 🙂 Continue reading “Pastiera salata”

Focaccia di grano arso ripiena di cipolle e bacon

E’ diverso tempo che manco all’appuntamento con Sedici: L’alchimia dei Sapori. Se non ricordate di che si tratta, vi rinfresco la memoria qui.

Dopo la pausa natalizia, in concomitanza con la nuova famiglia, quella dei Sulfurei, mi sono “affrettata” a partecipare (dico “affrettata con le virgolette” perché pubblico oggi che è l’ultimo giorno utile :D) perché amo quasi tutti gli ingredienti che compongono questa famiglia e questa volta scegliere è stato davvero difficile…alla fine la scelta è ricaduta sulla bistrattata (almeno a casa mia da mia sorella) cipolla e l’abbinamento che ho scelto è cipolla – bacon in una rivisitazione della focaccia pugliese con le cipolle (la ricetta da cui sono partita io è questa del blog Le Ricette dell’Amore Vero), che nella versione originale è fatta con pasta di pane, cipolle, acciughe, olive nere e capperi, mentre la mia versione prevede grano arso nell’impasto e “semplicemente” cipolla e bacon nel ripieno….un’esplosione di dolci sapori…se poi utilizzerete, come me, tre tipi diversi di cipolle l’apoteosi del gusto sarà completa! Continue reading “Focaccia di grano arso ripiena di cipolle e bacon”

Tarte tatin alle cipolle caramellate e Galaverna del Mugello

Chi mi segue si sarà reso conto che è da un pò che mi sono dedicata ai contest, solo alcuni tipi di contest (non quelli a base di like – come ho ben spiegato qui), ma soprattutto quelli che mi permettono di sperimentare ed esprimermi al di fuori delle – mie – righe e quelli che promuovono prodotti di eccellenza.

Per cui quando ho scoperto che la Storica Fattoria il Palagiaccio, un caseificio artigianale situato nella campagna toscana tra le colline del Mugello, aveva indetto un concorso – Latti da mangiare – in cui invitava i foodblogger a mettersi in gioco unendo tradizione e innovazione, ho richiesto di potervi partecipare scegliendo il Galaverna del Mugello.

E non appena il pacchetto con il suo prezioso carico è arrivato a destinazione, mi sono messa in moto.

Il Galaverna del Mugello è un formaggio a pasta cremificata tenera e buccia commestibile “a crosta fiorita” bianca di delicata muffa nobile. E dopo averne assaggiato un pezzetto ho subito pensato di accostarlo al miele di melata toscano in un’insolita preparazione. Continue reading “Tarte tatin alle cipolle caramellate e Galaverna del Mugello”

Cake fave, pancetta e pecorino

Era un po’ di tempo che volevo fare qualcosa da un libro che giace da tempo immemore nella mia libreria…il libro in questione è La pasta madre di Antonella Scialdone, e subito questa ricetta mi è sembrata adatta al periodo – il Primo Maggio qui da noi è tradizione mangiare fave e pecorino – e soprattutto adatta alla nuova raccolta di ricette di StagioniAMO.

_MG_9874 flickr

Chiudendo gli occhi, e sentendo il calore del sole sulla mia pelle, posso quasi illudermi di essere seduta a gambe incrociate su una tovaglia a quadri, con una fettina di questo sfizioso cake circondata dagli amici più cari, invece che seduta sgranocchiando ceci tostati al pc 🙂

Continue reading “Cake fave, pancetta e pecorino”