Panini al latte

Era un pò che cercavo la ricetta perfetta per i panini al latte. Ho già trovato quella per i panini da buffet (che potete trovare qui, in versione con o senza bimby). Quella cui mi riferisco è quella dei panini al latte che si vendono nei forni, dalla forma allungata, con cui mia madre mi faceva il panino ogni volta che andavo in gita con gli scout, oppure nei quali spalmavo la nutella le rare volte che mi era concessa. Quei panini cui ogni tanto cedo, quando sono dal fornaio a prendere il pane. Continue reading “Panini al latte”

Torta di rose di Luca Montersino per il Calendario del Cibo Italiano

Questo Calendario del Cibo Italiano mi sta proprio prendendo 🙂 Non credevo sarei riuscita a fare molto se non postare ricette già presenti nel blog ed invece sto riuscendo quasi miracolosamente a destreggiarmi tra i mille impegni e il lavoro e a preparare e quindi a pubblicare ricette ad hoc, ed è uno stimolo non indifferente avere ogni mese una lista di idee da provare in movimento! Continue reading “Torta di rose di Luca Montersino per il Calendario del Cibo Italiano”

Panini al pesto per lo #scambioricette

Siamo arrivati ad un altro degli appuntamenti con lo #scambioricette. Per chi se lo fosse perso tra gli articoli precedenti riepilogo un pochino di cosa si tratta: Jessica del blog In mou veritas ha un giorno avuto una geniale pensata. Cosa succederebbe, si è chiesta la coraggiosa ragazza, se ogni mese io abbino un blog del gruppo delle Bloggalline ad un altro e lascio che ognuno prepari o rielabori una ricetta del blog che gli è capitato in sorte? Aiutata dalla fida Valeria di Torte delle mie Brame ha deciso di scoprirlo e da allora io partecipo ogni mese a questo gioco che mi ha permesso di conoscere blog che non conoscevo per nulla e di approfondire conoscenze ed affinità che erano già in essere. Continue reading “Panini al pesto per lo #scambioricette”

Flaounes – Re-Cake2.0#22

Siamo arrivati a Marzo, le giornate si allungano, cominciano a diventare un pò più calde, e in giro per le campagne (almeno nella campagna romana è così) si comincia a vedere qualche ciliegio in fiore. Si inizia a respirare aria di primavera e la voglia di mare e di scampagnate all’aria aperta comincia a farsi sentire: la ricetta della Re-Cake di questo mese ben si accorda a queste sensazioni. Piccoli bocconcini salati, tipici della Santa Pasqua cipriota, a base di formaggio, uvetta e menta fresca. Non un dolce ma un salato quindi, ripreso questa volta non da un blog straniero ma dall’italianissimo blog (Cindystarblog) della bravissima Cinzia, con le sue precise indicazioni per la realizzazione e le sue bellissime foto. Continue reading “Flaounes – Re-Cake2.0#22”

Swedish Braided Bread – Re-Cake 2.0 #20

Ripartire dopo uno stop è sempre difficile. Personalmente trovo ogni gennaio il mese più difficile di tutto l’anno: tutte le energie di cui dovrei essere carica forse sono andate a qualcun altro, perchè non ne trovo traccia dentro di me 🙂

Questo gennaio poi è un mese particolarmente difficile, parte a rilento, in salita, ma se tutto quello che porta si realizza questo sarà un anno magnifico, per cui stringiamo i denti tutti insieme e incrociate le dita per me e perdonate il ritardo con cui pubblico la ricetta di questa treccia, un dolce classico della tradizione svedese che diffonderà nelle vostre case un magnifico odore di mele e cannella, ma la mia mente è impegnata altrove e riuscire a destreggiarmi in tutto questo bailamme è veramente difficile 🙂

Un dolce versatile, ottimo per la merenda accompagnato da una tazza di tè bollente oppure per la colazione ed infine caldo a fine pasto con una pallina di gelato alla crema! Continue reading “Swedish Braided Bread – Re-Cake 2.0 #20”

Schiacciata con l’uva (fragola)

Conosco Laura Barile del blog Alchimia da tempo: facciamo parte della stessa community (Le Bloggalline) e dello stesso Network (Ifood) ed inoltre lei partecipa molto spesso (e con un certo successo 😀 ) a Re-Cake2.0, gioco del cui staff faccio parte.

Quando mi ha contattata chiedendomi se volevo partecipare alla sua rubrica Letture Golose ne sono stata entusiasta: leggere e cucinare sono due delle passioni più grandi e avere la possibilità di cucinare ispirata da un libro mi ha subito intrigata moltissimo. Quando poi Laura mi ha detto che il tema principe della ricetta sarebbe dovuta essere l’uva, mi è subito venuta in mente la schiacciata con l’uva che in questo periodo si consuma moltissimo in Toscana e che non avevo mai avuto modo di provare.

Si tratta di una ciaccia (come chiamano le schiacciate in Toscana) dolce, dagli ingredienti semplici (pasta lievitata, olio di oliva, zucchero e uva) che viene preparata solo per un breve periodo dell’anno seguendo i ritmi della natura, proprio come si faceva una volta. L’uva utilizzata tradizionalmente è l’uva canaiola: il Canaiolo è un tipo di uva che si trova in molte zone della regione Toscana e viene utilizzato nel Chianti come base insieme al Sangiovese, a cui conferisce morbidezza e colore. I suoi chicchi, un pò grossi e acquosi la rendono, però poco adatta alla vinificazione e per questo è tradizionalmente impiegata per la realizzazione della schiacciata. Proprio grazie alla sua naturale dolcezza, questa tipologia di uva conferisce al dolce un’inconfondibile morbidezza, impregnandola degli umori naturali del mosto. Gli acini vanno messi interi dentro e sopra l’impasto: i semi sono una caratteristica immancabile della ricetta originaria.

Di ricette in giro per il web se ne trovano parecchie, in mancanza di una “di prima mano” legata al mio soggiorno ad Arezzo, ho utilizzato la ricetta dello chef Paolo Gori – della Trattoria da Burde a Firenze, sostituendo l’uva canaiolo con l’uva fragola. Se seguite il mio esempio consiglio di diminuire un pochino lo zucchero vista l’estrema dolcezza dell’uva fragola.
Continue reading “Schiacciata con l’uva (fragola)”

I panini della mia infanzia

Non è la prima volta che faccio questi panini:  alla ricetta originale, tratta dal blog In cucina con Peppa, sono capitata casualmente alcuni anni fa.

La prima volta che li ho fatti sono rimasta senza parole: quello che ne è uscito fuori erano proprio i panini della mia infanzia, lo stesso sapore, la stessa morbidezza e da allora ho cominciato a prepararli in ogni occasione che potesse vagamente richiederli: le feste dei più piccoli, li ho portati a mia cognata che ama particolarmente questo tipo di panini e li ho preparati anche per una merenda all’aperto a scuola, dopo la recita di fine anno. Non ho, però, mai avuto modo di fare le foto e metterli sul blog, fino alla festa di Leonardo di quest’anno, e per l’occasione per la prima volta li ho serviti anche con farcitura dolce (nutella), ne sono avanzati veramente pochi pezzi – e io che speravo negli avanzi per farli portare a mio marito al lavoro il giorno dopo… 😉

Ve ne do sia la versione con Bimby (per chi ha questo fantastico elettrodomestico), sia la versione con planetaria: io li ho preparati sia in un modo che nell’altro e francamente preferisco la versione con la planetaria, ma se si va un pò di corsa la versione con il Bimby è utilissima 🙂 Continue reading “I panini della mia infanzia”

Babka – Re-Cake 2.0 #18

Questo mese arrivo in ritardissimo, ma ho una valida giustificazione….una settimana di ricovero in clinica proprio nei giorni in cui doveva uscire la nuova recake: un pò per il pensiero dell’intervento imminente (nulla di grave, un intervento programmato ma il pensiero c’è sempre) e un pò le ultime cose da sistemare prima di partire (lasciare un uomo e il suo cucciolo soli a casa per una settimana richiede sempre una ferrea organizzazione) non sono riuscita a programmare il post, anche se le foto erano già state fatte e la babka bella che digerita 🙂

Ma passiamo a questo dolce lievitato: io amo i lievitati – credo che ormai si sia capito – e questo non fa eccezione….la nota di cioccolato fondente gli da quella marcia in più e la provenienza della ricetta – SIGRID VERBERT del blog IL CAVOLETTO DI BRUXELLES che lo ha tratto da una ricetta di Yotam Ottolenghi, è essa stessa garanzia di successo. Continue reading “Babka – Re-Cake 2.0 #18”

Pizza con melanzane e provola fresca affumicata per MTC#58

Ho sempre amato la pizza, l’ho gustata in tutte le salse: la classica romana, la pizza in teglia delle pizzerie al taglio della mia città, quella napoletana dal gonfio cornicione. Mi è mancata da morire quando ho vissuto ad Arezzo – diciamocelo, la città ha altre doti, ma la pizza non è proprio tra queste – ed ho provato a mangiarla anche quando mi trovavo all’estero – con risultati piuttosto scontati 🙂

Ho anche provato a farla in casa. All’inizio ottenendo dischi di pasta cotta che difficilmente potevano essere definiti pizze, ma che i miei amici mangiavano lo stesso per amore della sottoscritta….pian piano migliorando fino ad ottenere una pizza in teglia abbastanza buona, ma che a me sembrava la più buona del mondo….Ho usato diverse ricette, molte altre ne proverò…e ogni volta la mia esperienza cresceva, e le mie capacità con lei.

Non mi sono però mai cimentata nella pizza al piatto: ecco perchè non appena scoperta che la sfida del mese di giugno per MTC#58 era la pizza, dopo un primo momento di giubilo e una volta viste le ricette che la bravissima Antonietta Golino del blog La Trappola Golosa proponeva, non ho avuto dubbi e ho deciso di cimentarmi nella pizza al piatto.

Il condimento che vi propongo è frutto del caso: mentre stavo per infornare mi sono guardata intorno ed ho visto le melanzane che erano in attesa di andare a farcire una buonissima pasta alla Norma e una provola fresca affumicata che stazionava in frigo, un paio di foglie di basilico e la pizza era decisa. Un gusto decisamente mediterraneo che unito alla farina integrale hanno reso la nostra cena indimenticabile!  Continue reading “Pizza con melanzane e provola fresca affumicata per MTC#58”