I muffin di Leonardo (e della mamma)

Questo è un post nato un pò di getto. Figlio delle circostanze e un pò del caso…sono i post migliori, quelli più veri e sentiti…forse sarebbe stato meglio scriverlo ieri sera, quando l’ispirazione era sicuramente più viva (oggi è un pò minata dai salti sul divano di Leonardo) ma ieri sera ero impegnata a far da divano a un figlio in pieno febbrone. Oggi andrà bene.

Un paio di giorni fa Leonardo era steso sul divano, erano le sette di sera, avevamo passato il pomeriggio insieme, giocato come sempre, e lui era lo stesso di sempre. Questo per dire che non avevo idea di cosa si sarebbe abbattuto di li a pochi minuti sulla mia testa: lo accarezzo e lo sento caldo, con non molta convinzione (mi ha fregato altre volte, caldo che sembrava avere 40 di febbre e il termometro che segnava 36) vado a prendere il suddetto termometro. Gli misuro la febbre 37.3. Guardo mio marito e impreco a mezza bocca. Lavoro saltato per il giorno dopo. Dopo una mezz’ora rimisuro la febbre: 38.5 e così via in un escalation che mi porta a dargli la tachipirina alle 2 del mattino con febbre quasi a 40. Continue reading “I muffin di Leonardo (e della mamma)”