#keepcalmandeattzatziki: i vincitori e la mia ultima ricetta per il contest

Comincio a credere che in qualsiasi situazione mi fossi ritrovata a scrivere questo articolo, sicuramente non lo avrei ritenuto “degno”…della passione che avete messo in tutte le vostre ricette, delle sensazioni che mi avete provocato nel leggere i vari post (ed in un caso anche nel mangiare quello che una di voi aveva proposto per la sfida)….il destino ha voluto che sto scrivendo con accanto l’ex pannolino vittima delle prime febbri della stagione (e considerando che non si prende nulla da settembre dovrei ritenermi fortunata….ma si sa, più abbiamo, più vogliamo :D), lottando per ritagliarmi un pò di spazio e di tranquillità per scrivere (tra una domanda e un’altra su Crasher e Blaze – le mamme che leggono sapranno di che sto parlando :D). Continue reading “#keepcalmandeattzatziki: i vincitori e la mia ultima ricetta per il contest”

Latti da mangiare 2.0 – il mio menu per la storica fattoria Il Palagiaccio

E’ insolito che io “infili” due ricette in uno stesso post. Se lo faccio è perché le due ricette sono strettamente correlate (tipo pane e marmellata), questa volta invece se lo faccio è perché le due ricette fanno parte di un menu ideato per un contest.

Mi piace partecipare ai contest, non per il premio in realtà, perché ho una autostima talmente bassa che un argano non riuscirebbe a rialzarla. Mi piace perché mi viene dato un tema, e sono bravissima a seguire temi…soffro di horror vacui di fronte a una sfida troppo aperta, preferisco i paletti…per farvela un po’ più chiara, altrimenti non ci capiamo perché sono anche criptica oltre che con bassa autostima: se mi danno un ambito culinario nel quale muovermi (quindi ingredienti, o tema delle ricette) sono brava a muovermi, se mi danno il cosidetto “tema libero” soffro immensamente…un foglio bianco e nessuna parola con cui iniziare…il dramma di ogni scrittore tradotto in cucina 🙂

Il contest in questione è “Latti da mangiare 2.0” indetto dalla Storica Fattoria Il Palagiaccio: la fattoria è storica sul serio, risale al XIII secolo ed è situata a Scarperia in provincia di Firenze.

Possedimento degli Ubaldini, potente famiglia dell’epoca, citata anche da Dante nella Divina Commedia, il Palagiaccio ospitò nel corso dei secoli molte personalità di rilievo e conserva all’interno delle sue mura, mirabili affreschi ed opere d’arte. Oggi, oltre ad essere un importante centro di produzione lattiero-casearia di alta qualità con il latte del Mugello derivante da bovini di razze selezionate, ospita anche un interessante museo di attrezzi e macchine agricole ed è anche una fattoria didattica.

Per il secondo anno di seguito il Palagiaccio organizza questo contest, attraverso il quale mira a far conoscere la propria produzione casearia inviando direttamente a casa dei partecipanti al contest una selezione dei suoi formaggi più buoni: Gran Mugello, Tartufino del Mugello e Blu Mugello.

Io ho scelto per il mio menu l’abbinamento antipasto e primo piatto, utilizzando nell’antipasto il Gran Mugello Ubaldino e nel primo piatto il Tartufino del Mugello. Continue reading “Latti da mangiare 2.0 – il mio menu per la storica fattoria Il Palagiaccio”

Pumpkin Pull Apart Bread

Erano giorni che questo “pane” – anche se il nome per me non rende giustizia al suo aspetto godurioso e al suo gusto delizioso – continuava a “venirmi incontro“…sotto forma di pubblicità girovagando in internet, ricette postate da colleghe blogger e il “colpo di grazia” me l’ha dato la ricerca fatta nel bunker da noi staff di Re-Cake 2.0 prima di decidere di fare i macaron. Continue reading “Pumpkin Pull Apart Bread”

Focaccine di zucca al rosmarino

Quando dalla vulcanica mente di Jessica, una delle Bloggalline, (gruppo del quale faccio parte e di cui ho parlato diffusamente nel primo articolo di questo blog) è uscita l’idea dello scambio di ricette tra di noi, ho aderito subitissimo….l’idea di essere abbinata a caso a una blogger che magari non conosco, che magari ha gusti ed esigenze in cucina diverse dalle mie, doverne scegliere una ricetta e riproporla mi ha da subito stimolata moltissimo, quindi ancora prima di capire cosa stessi facendo, ho aderito…. Continue reading “Focaccine di zucca al rosmarino”

Panini alla zucca

Panini alla zucca

Lo so che non è proprio periodo di zucca (nonostante nei supermercati la si trovi praticamente sempre, ma sul sapore in alcuni periodi è meglio sorvolare), ma a me la zucca piace, in tutte le salse, dalle vellutate, fatta al forno sottile, sottile condita con olio, sale e pepe, oppure il riso alla zucca mantecato con formaggi vari (tra tutti il taleggio), la pasta alla zucca magari con del guanciale…quindi, quando è periodo ne faccio delle grandi scorte, pulisco, taglio, porziono e surgelo. La zucca è uno di quegli ortaggi che regge benissimo il soggiorno in freezer, e nel mio non ci resta a lungo:))

Lo scorso anno, quando siamo andati in Grecia, ne avevo riportate un paio regalatemi da mio suocero (non che sia greco, ma si divide tra la grecia e l’italia e quindi capita d’estate di andare a trovare lui e mia suocera), che ho aperto e porzionato recentemente. Mi ritrovo quindi nel freezer con una bella scorta ed ho voluto provare a fare questi panini alla zucca come alternativa ai panini da buffet…farciti prevalentemente con salumi (provateli con la coppa – almeno quella che noi romani chiamiamo coppa) e poi mi saprete dire:)

La ricetta non è mia, ho preso quella della bravissima Valentina di Ritroviamoci in Cucina, che potete trovare qui.

Continue reading “Panini alla zucca”